Marco Fioramanti (Roma 1954), artista interdisciplinare (pittura, installazioni, performance) con una serie di lunghi soggiorni all’estero e ricerche sul campo in Cina, Tibet, Marocco e sullo sciamanismo in Nepal. Sperimenta differenti materiali recuperando segni, componenti e riti d’iniziazione delle culture extra-europee. Co-redattore del Manifesto Trattista, nel 1982 dà vita al Trattismo (Primitivismo astratto). Lascia la professione di ingegnere per dedicarsi completamente alle arti integrate. Nell’83 si trasferisce per 4 anni a West-Berlin dove forma il Gruppo Multimediale Trattista Berlin (Barcelona, Stockholm, Algier, New York, Paris, ecc.), nell’85 e’ invitato all’Edinburgh Fringe Festival e al Theater Festival München. Nel 2007 nominato artista/curatore del padiglione italiano della XXIV Biennale internazionale di Alessandria d’Egitto. Dal 2007 ideatore del libro-rivista NIGHT ITALIA, glamour/underground, referente europeo della rivista newyorkese NIGHT Mag di Anton Perich con Andy Warhol. Nel 2015 la BEIA Production realizza il docu-film IM WALD DER BILDER (“Nella Foresta delle Immagini – L’arte di Marco Fioramanti”), protagonista della Boddinale Film Festival Berlin 2016 e della VI edizione di CORPO – Festival delle arti performative, Pescara 2016. Nell’estate 2017 prende parte alla Rassegna internazionale di sculture e installazioni  OPEN20 al Lido di Venezia, a cura di Paolo De Grandis.